Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 934

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie

I cookie sono necessari al corretto funzionamento del sito e alla profilazione dell'utente per fini statistici. Proseguendo nella navigazione o chiudendo questa finestra, presti il tuo consenso all'installazione dei cookie.

CHIUDI

Cellule mononucleate da sangue periferico (TNCs)

La medicina rigenerativa in ortopedia.

L’artrosi e le patologie muscolo-tendinee sono tra le più importanti cause di dolore e disabilità nell’uomo e hanno un grande impatto sulla qualità della vita.I tessuti colpiti da queste patologie hanno limitate capacità di auto-guarigione e per questo rappresentano da sempre una sfida per chirurghi ortopedici e fisiatri. La medicina rigenerativa rappresenta la chiave per risolvere a livello biologico le cause della degenerazione dei tessuti.


Perché si parla di cellule mononucleate da sangue periferico (TNCs) in medicina rigenerativa? 

Le cellule mononucleate circolanti nel sangue periferico intervengono normalmente nei fenomeni rigenerativi e riparativi dei tessuti (monociti e linfociti). Benché provengano dal sangue periferico come il PRP la loro capacità rigenerativa è assai più importante trattandosi di cellule mesenchimali staminali.
Queste cellule riescono a differenziarsi a seconda della necessità in cellule specifiche trasformandosi in nuovo tessuto che va a rimpiazzare quello danneggiato a causa dell'invecchiamento e/o in seguito ad eventi traumatici.


Quando è consigliato il trattamento?
Per quali problematiche?

Le cellule mononucleate sono indicate nelle seguenti patologie:

  • Artrosi
  • Lesioni cartilaginee post traumatiche e degenerative
  • Lesioni ossee
  • Pseudoartrosi
  • Osteonecrosi della testa del femore
  • Revisione protesiche
  • Cisti ossee
  • Artrodesi 
  • Osteotomie 
  • Trattamento difetti condrali e osteocondrali 
  • Ricostruzioni tendinee 
  • Lesioni muscolari


Tecnologia utilizzata

La tecnologia che separa le cellule mononucleate dal resto del sangue è recente e si avvale di un sistema a filtrazione selettiva di Sangue Intero Periferico che trattiene queste cellule in base alla loro carica elettrica (potenziale di membrana). La caratteristica che rende unico il sistema consiste nella capacità di eliminare la contaminazione di tutte le cellule altamente infiammatorie mantenendo solamente quelle ad alta capacità rigenerativa.


Durata della procedura e riabilitazione

La procedura è molto veloce e dura 20 minuti circa, la riabilitazione dipende se la metodica avviene all'interno di un intervento chirurgico oppure semplicemente per via infiltrativa in ambulatorio. Nel primo caso dipende dal tipo di intervento eseguito, nel caso di infiltrazione ambulatoriale non servono particolari attenzioni se non l'utilizzo di ghiaccio sull'articolazione infiltrata..


Come avviene la procedura?

Al paziente viene effettuato un prelievo di sangue del volume variabile tra i 60cc ed i 120cc. Il sangue prelevato viene immesso all'interno del kit procedurale; il sangue passa all'interno del filtro che trattiene le cellule al suo interno e queste sono pronte per essere recuperate ed utilizzate.

 

Vuoi fare questo trattamento? Contattaci

Letta l’Informativa che precede, l’Utente dichiara di aver preso visione e compreso l’Informativa prevista dall’art. 13 D. Lgs.196/03 nonché di aver preso atto dei diritti di cui all’art. 7 del decreto medesimo, esprimendo in tal modo il proprio consenso al trattamento ed alla comunicazione dei propri dati personali identificativi e sensibili, per le finalità e per la durata precisati nell’Informativa stessa al paragrafo 2, lettere da a) a d).

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com

Ortopedia Rigenerativa

è proprietà di SXO - Servizi per Ortopedia s.r.l. Unipersonale
Sede Legale: Piazza Cola di Rienzo n. 69, 00192 (RM) - C.F./P.I 08437581005

Tel. +39 06-62289059
Email: info@ortopediarigenerativa.com

Facebook - Google+ - Youtube